Almanacco del Monte Argentario: Storia > Tavola sinottica 1300–1349

“La storia
non è altro che
la continuazione
della zoologia.”

Arthur Schopenhauer,
filosofo tedesco,
1788–1860
 
  Altre tavole
sinottiche:


1300–1349
1350–1399 
1400–1449 
1450–1499 
1500–1549 
1550–1599 
1600–1649 
1650–1699 
   
Corteo Storico, Porto Santo Stefano, 2000.
Foto: Andrea De Maria
 

    Tavola sinottica: 1300–1349
Il Monte Argentario in un contesto storico

   
 
Nota dell’autore

 
Anno Monte Argentario Cultura mondiale Politica mondiale
1300 (1296) Gli Aldobrandini iniziano la costruzione di una torre a Porto Ercole.    
1301      
1302     Il Papa si dichiara la massima potenza temporale del mondo.
1303 I conti Orsini di Sovana, successori degli Aldobrandini, sono i nuovi beneficiari della suddetta enfiteusi.   Il re francese inprigiona il Papa.
1304      
1305      
1306   Giotto affresca la capella degli Scrovegni a Padova.
>>>
 
1307      
1308      
1309     Il Papa porta la sua residenza ad Avignone.
1310     Eserciti tedeschi entrano in Italia e prendono Roma (1313, Enrico VII).
1311     L’organizzazione femminile delle Beghine viene dichirata eretica dal Papa.
1312   Dante si dichiara per la separazione fra il potere temporale e spirituale.
>>>
 
1313      
1314     Vittoria degli Scozzesi sugli esserciti inglesi (Robert the Bruce, copostipite della dinastia Stuart).
1315      
1316      
1317      
1318   Marsilio nega l’intervento divino nell’elezione del Papa. >>>
Visconti disegna il primo mappamondo con il Nord in alto.
 
1319      
1320      
1321      
1322      
1323      
1324      
1325      
1326     I Turchi sconfiggono i Bizantini.
1327      
1328      
1329      
1330     Nuova vittoria turca sui Bizantini.
1331   L’Arabo Abul Feda scrive la prima storia universale.
In Italia (Friuli) vengono usati i cannoni per la prima volta.
 
1332      
1333      
1334      
1335      
1336   In Europa inzia la produzione industriale dei cannoni.  
1337     I Turchi attaccano di nuovo Bisanzio, ma questa volta con minor sucesso.
1338     L’imperatore tedesco viene eletto senza l’approvazione papale.
1339   Cannoni di piccolo calibro utilizzati come armi individuali.  
1340   Fondazione dell’università araba di Granada.  
1341      
1342      
1343      
1344   Petrarca condanna il lusso e l’imoralità della Chiesa. >>>  
1345      
1346      
1347     Sommossa a Roma (Cola di Rienzo). >>>
1348   Carlo IV fonda a Praga la prima università tedesca. >>>  
1349      
 
1350–1399 
 
 
Meister Eckehart
1260–1327.

Teologo domenicano tedesco. Considera l’amore fra gli uomini prevalente sulla religiosità. Ritiene che il contatto fra Dio e gli uomini sia possibile senza l’intermediario della Chiesa e dei preti. Obbligato dalla Chiesa a rinunciare alle sue tesi, considerate eretiche.
 
 
Marsilio di Padova
1290–1343.

Filosofo, scrittore e medico italiano. Sostiene che la legittimazione del potere esecutivo e legislativo proviene unicamente dal popolo. Per lo stesso motivo nega anche la legittimità del Papa e della Chiesa.
<<<
 
 
Dante
1264–1321.

Poeta e scrittore italiano. È il primo autore ad usare la lingua italiana in una grande opera letteraria in sostituzione del Latino che ormai non è più compreso dal volgo. Politicamente Ghibellino, cioè sostenitore del predominio dell’Impero sul Papato. Per tale motivo è esiliato da Firenze e muore a Ravenna.
<<<
 
 
Osman I
1259–1326.

Condottiero e statista turco. Alle porte di Bisanzio e molto vicino all’Europa stabilisce un forte impero turco.
 
 
Giotto
1266–1337.

Pittore e architetto italiano. Precursore della prospettiva nella pittura.
<<<
 
 
Petrarca
1304–1374.

Poeta italiano. Cerca di rivitalizzare la classicità (Omero) ed è precursore del Rinascimento.
 
 
Cola di Rienzo
1313–1354.

Rivoluzionario italiano. Si oppone al predominio della nobiltà romana. Finisce trucidato dai suoi nemici prima di essere riuscito a creare uno stato nazionale italiano.
<<<
 
 
Carlo IV
1316–1378.

L’Imperatore tedesco rallenta i legami con l’Italia e sposta il baricentro del suo Impero verso oriente.
<<<
 
 
 
 
 
Riferimento
online:


Copyright 

 
   

Nota dell’autore:
La scelta dei dati della cultura e della politica mondiale è soggettiva. I dati estrapolati sono stati selezionati in base alla loro rilevanza rispetto alla situazione locale odierna, senza la pretesa di fornire una visione globale completa.

Fonti: Gualtiero della Monaca, Domenico Roselli, Giuseppe Tosi: Fortezze e torri costiere dell’Argentario, Giglio e Gianutri. Laurum Editrice, Pitigliano. Senza data.
Nicoletta Maioli: Forte Stella, storia e restauro. Grafiche Pistolesi, Siena. 2002.
Gianni Moriani: Archeo Argentario, Le antiche genti nel promontorio. Ed. Massimi, Pitigliano. 1995.
Arno Peters: Synchronoptische Zeitgeschichte. Zweitausendeins, Francoforte 2000.
Ploetz: Illustrierte Weltgeschichte. Verlag Herder, Friburgo. 1998.
Traduzione italiana: Francesco Anderson

 
 
 
   
  Vai al sommario  |  Chiudi questa finestra
 
 

Vai a inizio pagina
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
P.A.G.E.
web concept & design
www.pageexperts.com