Almanacco del Monte Argentario: Natura > La Pineta di Feniglia

  Great for Kids!
|
Great
for kids!
|
 
   
 

 
 
   
La Pineta di Feniglia: accesso solo a piedi o in bicicletta. Cani al guinzaglio!
Foto: Gerd Malcherek
 

 
 
  La Pineta di Feniglia
Una delle passeggiate preferite, indicata sia per bambini ancora in passeggino che per quelli più grandi, a piedi o in bicicletta, è quella della pineta della Feniglia. Un sentiero largo, pianeggiante e sotto l’ombra di alti pini percorre l’intero tombolo della Feniglia, lungo 6 km. Ad intervalli di un chilometro, un sentiero porta a uno sbocco sul mare.

Fauna: Entrando in pineta dal lato di Ansedonia, è facile incontrare dei daini e, più raramente, si può scorgere anche un cinghiale. Se si arriva muniti di pezzetti di carote o pane, è possibile avvicinare i daini e, con un po’ di pazienza e soprattutto molta calma, dar loro da mangiare direttamente dalla propria mano. Il punto più facile per questo tipo di incontri è la radura o la pineta vicino alla casetta della guardia forestale.
   Lungo l’intero tragitto si possono invece facilmente notare le orme dei daini o le buche scavate dai cinghiali in cerca di radici. Il piccolo esploratore più attento potrà anche rinvenire qualche prezioso aculeo d’istrice! Alzando gli occhi, si vedono spesso delle ghiandaie, che sembrano osservarci e seguirci volando di ramo in ramo. Attenzione: nei mesi estivi proteggersi bene dalle zanzare!
   La pineta è un’area protetta, cui è possibile accedere solo a piedi o in bicicletta. Cani al guinzaglio!
 

Cartina: Gerd Malcherek
 
Come arrivarci: Si può accedere alla pineta dal lato di Porto Ercole (seguire l’indicazione Feniglia, a metà tra il bivio di Orbetello e Porto Ercole) oppure dal lato di Ansedonia (da Orbetello, imboccare l’Aurelia in direzione Roma; uscire alla prima uscita, “Ansedonia”, e seguire la strada a destra fino al cancello di ingresso alla pineta).
Biciclette: Vicino a entrambi gli accessi ci sono dei punti per il noleggio delle biciclette.

Note particolari: a metà strada una modesta opera d’arte vuole commemorare uno dei più grandi maestri della storia dell’arte: Caravaggio. A 50 metri di distanza si trova infatti il luogo dove il grande pittore barocco fu rinvenuto in circostanze misteriose e in fin di vita. Morì poco dopo, nel luglio del 1610. (gm)
 

  Riferimenti
online:


Zzzzzzanzare

Spiagge > Feniglia

Spiagge per bambini

In bicicletta –
Via del Pino


Copyright
 
 
 
Internet:

Mountainbike Club
Monte Argentario
www.argentariobike.it

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
  Vai al sommario  |  Chiudi questa pagina
 
 

Vai a inizio pagina
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
P.A.G.E.
web concept & design
www.pageexperts.com